5 Marzo 2024

Nel mio prodigioso orto su pallett, ho sistemato lo spazio che avevo dedicato a timo e maggiorana, era pieno di erbacce e non mi ero reso conto di quanto le due piantine, seminate ad inizio primavera, fossero cresciute tanto, e che profumo emanano.
Alcune informazioni e consigli:

Timo
E’  un genere di piante appartenente alla famiglia delle Lamiaceae. E’ una pianta tipica dell’area mediterranea, balcanica e del Caucaso. Cresce in Italia dal mare alla regione montana (fino ai 2000 metri), ma preferisce le zone marine. Si trova nei luoghi aridi e soleggiati, fra le rocce e le ghiaie.
Viene coltivato in buona parte dell’Europa, nell’Africa Settentrionale e negli Stati Uniti.
Utilissimo per cure per la tosse ed asma. Con il timo è possibile fare degli infusi come il tè e può essere un aromatizzante per tabacco da fumo, come il mentolo.
Arrosti, stufati, contorni come patate, piselli e fagioli si sposano benissimo se aromatizzati con il timo, molto utile anche per piatti a base di pomodoro, per non parlare del pesce e delle varie carni.
Può anche essere usato eliminare batteri e cattivi odori nelle scarpe.

Ricette con il Timo.

Maggiorana
E’ un arbusto appartenente alla famiglia delle Labiate, di origini persiane, difficilmente cresce in diverse zone da quella originale, ma si trova benone nella zona mediterranea, fino ad altezze di 800 metri e cresce bene in qualsiasi tipo di terreno, preferibilmente però i migliori sono i terreni a reazione alcalina, permeabili e asciutti e con una buona dose di sostanza organica. Non richiede molta acqua ma deve stare in zone luminose. E’ simile alla pianta dell’origano, infatti il profumo lo ricorda molto avendo però un profumo più delicato. Essiccandola il profumo aumenterà. Per essere essiccata la piantina raccolta deve essere appesa all’ombra a fiori in basso, e poi conservare in vasi di vetro lontano dalla luce.
I principi attivi sono l’olio essenziale, l’acido rosmarinico e i sali minerali.
Ha proprietà di calmante, carmativo, stomatico, aromatico, espettorante, sedativo.
Può essere cucinato con molte pietanze, è molto presente nella cucina tradizionale ligure, va d’accordo con la pizza ed è l’ideale in particolare per piatti con pomodori, accompagnato al formaggio, al pesce e la carne.
E’ curativa, si possono fare infusi e tinture, usarla con i suffumigi nonchè per curarsi un raffreddore liberando le vie nasali.

Ricette con la Maggiorana.